Autorizzazione alla cremazione

Ufficio di riferimento: Ufficio Segreteria - Contratti - Cimitero icona per la stampa della pagina

Descrizione Procedimento

La cremazione deve essere autorizzata dall’ufficiale di stato civile del comune ove è avvenuto il decesso attraverso una delle seguenti modalità:

Volontà del defunto che aveva disposto la propria cremazione tramite: disposizione testamentaria o iscrizione ad una associazione riconosciuta (SOCREM) e che hanno fra i propri fini statutari quello della cremazione;

in mancanza di qualsiasi altra espressione di volontà da parte del defunto, la volontà del coniuge o, in difetto, del parente più prossimo, in caso di concorrenza di più parenti dello stesso grado, della maggioranza assoluta di essi, manifestata tramite processo verbale all’ufficiale di stato civile del Comune di decesso o di residenza.

In caso di cremazione di salme già tumulate nel cimitero di Cavernago la richiesta di autorizzazione deve essere presentata all’Ufficio Segreteria.

Requisiti

Decesso avvenuto a Cavernago o per salme tumulate nel cimitero di Cavernago.

Documentazione Necessaria

L’autorizzazione verrà rilasciata dopo aver acquisito:

la manifestazione di volontà alla cremazione o il certificato SOCREM;

un certificato in carta libera del medico necroscopo dal quale risulti escluso il sospetto di morte dovuta a reato, ovvero, in caso di morte improvvisa o sospetta, il nulla osta dell’autorità giudiziaria, recante la specifica indicazione che la salma può essere cremata.

Costo

Il servizio di cremazione è a pagamento.

Normativa

DPR n. 285 del 10/9/1990, Legge n. 130/2001, Legge Regione Lombardia n. 22 del 18/11/2003 Regolamento applicativo Regione Lombardia n. 6 del 9/11/2004.

Tempistica

Immediata se presente tutta la documentazione necessaria.